Il benessere in azienda favorisce la produttività aziendale

La parola Benessere non è nuova e nemmeno di moda. E’ una parola che fa parte del nostro vocabolario. Spesso si usa senza pensarci, senza consapevolezza.

Secondo noi di #hygge ha un significato superiore. In inglese vuol dire Well being, cioè stare bene con se stesso a casa con la famiglia e anche al lavoro con i colleghi.

Ci siamo dati il compito di far stare bene le persone. Ovunque!

Non va bene che un intero mondo non sappia valutare questo aspetto dello stare bene. Sì, okay è corretto che dobbiamo lavorare per pagare le nostre bollette, e chi ha un lavoro che ama, ha proprio la fortuna che si diverte anche. Però scusami: siamo nati soltanto per lavorare? E lì dove lavoriamo, stiamo anche bene? Com’è l’ambiente, nel senso dell’arredamento? E’ tutto in bianco oppure c’è anche un po’ di colore? L’arredamento giusto fa parte del Benessere all’ambiente lavorativo.

Come anche il tono di voce quando si comunica a parole e per iscritto. Vale la pena pensare all’Empatia Digitale per utilizzarla per la comunicazione interna, usando i tool come Slack, la semplice email oppure una chat come WhatsApp. Sono piccoli dettagli, che però fanno parte del Benessere in azienda.

Un’altra cosa sottovalutata è la cura del dipendente: quando vedi che sta male una persona, è bene comunicare a lei/lui di andare a casa, e non metterla sotto pressione se manca più a lungo. Spesso i dipendenti hanno paura di mancare al lavoro e non si curano a dovere, invece dovrebbe essere il compito del datore di lavoro di assicurarsi che la persona in malattia stia bene per poi tornare in azienda. La conseguenza di questi pensieri è che si aumenta l’ansia, la paura e così il Burnout non è lontano.

E poi c’è un argomento che non va solo a favore della Work Life Balance ma anche del cambiamento climatico: 📢 Smartworking

Dare ad un dipendente la possibilità di lavorare in modo flessibile da casa e al proprio posto di lavoro, nella piena fiducia e che non ci sia il controllo per vedere se lavora tot ore al giorno. Cioè: lavorare e portare i risultati.

In questo modo evita di correre in macchina per via del traffico per arrivare in tempo in azienda.

Il Benessere in azienda, un lavoro migliore: tutti ne traggono benefici, anche perché si inizia di andarci volentieri, con conseguente aumento di motivazione e produttività, iniziativa di partecipazione a nuovi progetti innovativi e tanto altro.

E se vogliamo parlare della ricerca dei talenti: non è mai stato così facile assumere personale se l’azienda garantisce un ambiente di lavoro sereno e dove il proprio Benessere ha la priorità.

Conclusione: siamo sicuri che il mondo sarebbe diverso se le persone dietro un’azienda, gli imprenditori, iniziassero a ragionare a cosa possono fare per far stare bene i dipendenti.

Un progetto di consulenza a 360° che mette all’apice dei propri intenti una “Consulenza SEMPRE in Evoluzione e MAI fine a se stessa”.

Un progetto di consulenza a 360° che mette all’apice dei propri intenti una “Consulenza SEMPRE in Evoluzione e MAI fine a se stessa”.